SPORT  CAVALLI & PONY
15 - 16 - 17 Febbraio 2019
 

   

 

TREINITALIA - PORTA IL TUO BIGLIETTO IN FIERA

 "PORTA IN FIERA IL TUO BIGLIETTO DI VIAGGIO TRENITALIA Sconto di 3.00€ sul voucher di ingresso in Fiera Cavalli a Roma riservato a tutti i possessori di biglietto regionale Trenitalia convalidato nei giorni della manifestazione."

 

 

 

SALTO OSTACOLI INTERNAZIONALE A CESARE CROCE E ULIANO VEZZANI LE REDINI DELL’INTERNAZIONALE

L’edizione 2018 di “Cavalli a Roma” fissa in data 15/18 febbraio un doppio appuntamento con il salto ostacoli internazionale: in campo 350 cavalli. Due i concorsi ippici (CSI1* e CSI2*), tre i giorni di gara, per un totale di 19 categorie dotate di un montepremi complessivo che supera i 61.000 euro.

Un programma che trova i suoi momenti clou nella giornata di sabato con la Sei Barriere - qualificante per l’analoga categoria dello CSIO di Piazza di Siena - e domenica con il Gran Premio misurato su 1 metro 45, valido per la Ranking List FEI. Il “regista” in campo è Uliano Vezzani, FEI Course Designer Level 4 che con il titolo di “Official” è abilitato, insieme a pochi altri colleghi nel mondo, alla costruzione dei percorsi nei Giochi Olimpici, Campionati del Mondo e Finali di Coppa del Mondo.

L’Italia vanta tre top events a sua firma: la Coppa del Mondo di Verona, lo CSIO Roma di Piazza di Siena e il Longines Global Champions Tour Roma. Nel mondo, Vezzani è definito “The Master”. Non a caso è stato chiamato a disegnare i percorsi più prestigiosi in ben 31 paesi del mondo fino ad essere compreso - insieme al belga Luc Musette e allo spagnolo Santiago Varela - nella rosa degli chef de piste che la Federazione equestre internazionale ha proposto al CIO per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

“Questa è per me la seconda edizione di Cavalli a Roma - ha dichiarato Uliano Vezzani - e sono entusiasta di poter contribuire alla realizzazione di un evento che, per calendarizzazione e tipologia di sede, garantisce, dal punto di vista programmatico, logistico e strutturale, un appuntamento agonistico utile ai nostri azzurri e un’occasione unica per attirare il grande pubblico verso il nostro splendido sport. Si tratta di un concorso che promette di crescere prepotentemente aumentando le sue stelle. La qualità della location e dei suoi padiglioni, le dimensioni del campo e delle tribune: tutto il contesto può ambire a un internazionale 5 stelle”.

I due concorsi internazionali di salto ostacoli sono affidati quest’anno alla direzione tecnica dell’Ing. Cesare Croce, già presidente FISE dal 1996 al 2008 - nero su bianco, la carica presidenziale più longeva in assoluto nella storia della Federazione - e attualmente responsabile e selezionatore del dipartimento FISE dressage.

“Ho accolto con grande entusiasmo l’incarico di “show director” a Fiera di Roma - ha dichiarato Croce - perché vivo questa esperienza con un rinnovato entusiasmo, che mi riporta al periodo in cui l’Italia era il polo principale dell’Equitazione Internazionale, con l’organizzazione degli eventi più importanti FEI del mondo sportivo.

Giochi del Mediterraneo a Bari, WEG a Roma, Finale di Coppa del Mondo a Milano, Campionati d’Europa di Salto Ostacoli a S. Patrignano, Campionato d’ Europa di Dressage a Torino, Campionato del Mondo Reining a Manerbio, Finale CSIO Samsung, Campionato d’Europa di Attacchi, Endurance, Pony e Completo a Roma sono solo alcuni degli eventi che hanno caratterizzato il periodo della mia presidenza, dando credibilità e prestigio alla nostra Federazione.

Mi sono sempre piaciute le sfide per cui ho risposto positivamente alla proposta del Comitato Organizzatore, diretto con grande entusiasmo e competenza da Irene Castelli, per cercare di essere ancora utile allo Sport Italiano”.

Cosa si aspetta da questa prima edizione con un occhio sul futuro e quale importanza riveste un concorso ippico in ambito fieristico per gli sportivi e per il grande pubblico? “Fiera di Roma è una opportunità straordinaria per cercare di unire tutte le componenti degli sport equestri di ogni Ente, Disciplina e Livello, ma soprattutto una occasione unica per mettere al centro dell’attenzione del pubblico e della comunicazione il cavallo. Si vengono così a creare anche opportunità straordinarie per avvicinare i più giovani, coinvolgendoli per sempre in una passione per un “amico” che non ha eguali ed in uno sport da praticare a qualsiasi età.

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici sono convinto che le infrastrutture coperte di Fiera di Roma non temano confronti nel nostro Paese, per cui non ci sono limiti alla crescita esponenziale di questo evento sino ad ipotizzare un Concorso Internazionale Cinque Stelle ed un Evento Fieristico a livello europeo, da affiancare all’altro gioiello indoor rappresentato da Fieracavalli a Verona, completando così il panorama equestre con gli outdoor di vertice rappresentanti dallo CSIO di Roma a Piazza di Siena e dal Longines Global Champions Tour al Foro Italico.

Parola d’ordine, “sinergia”. “La FISE ed il Presidente Di Paola - ha aggiunto Cesare Croce - hanno dato e daranno tutto il supporto necessario per fare di questa iniziativa negli anni, un grande successo. Il Consiglio ed il Presidente Nepi del Comitato Lazio hanno garantito la collaborazione alla fase organizzativa nella consapevolezza che Cavalli a Roma è una occasione unica anche per la promozione sul territorio.

Spero che anche tutte le altre Istituzioni Pubbliche e Private comprendano e contribuiscano in modo concreto al successo e consolidamento nel tempo, in modo che la manifestazione si consolidi e si trasformi in un appuntamento classico del calendario multidisciplinare internazionale”.

 

ATTENZIONE:
File nel Formato Adobe PDF possono essere scaricati dalla sezione COMUNICATI STAMPA JUMPING dal Menu Stampa. Anche dai File PDF è possibile con il mouse del vostro Computer, selezionare il testo e con la funzione copia e incolla trasferire il contenuto del testo su vostro editor di testo preferito. Buon lavoro.

 

 

1868-2018: 150 anni dalla nascita di Federigo Caprilli


L’edizione 2018 di Cavalli a Roma celebra l’”Anno Caprilliano”, ovvero i 150 anni dalla nascita del Capitano dell’Esercito Italiano Federigo Caprilli, padre dell’equitazione moderna. 
Il “sistema naturale di equitazione” nacque dalla sua brillante intuizione: Caprilli comprese che lasciare al cavallo un movimento il più naturale possibile durante il salto permetteva ai “soldati equini” di prepararsi atleticamente e psicologicamente alle avversità dei percorsi di campagna durante le missioni militari.

Il sistema Caprilli fu replicato velocemente da tutte le cavallerie del mondo. Dall’allenamento delle truppe allo sport il passo fu breve.

Il “sistema naturale di equitazione”, infatti, influenzò prepotentemente il salto ostacoli fino a diventare il sistema di equitazione mondiale in uso ancora oggi.

 

ATTENZIONE:
File nel Formato Adobe PDF possono essere scaricati dalla sezione COMUNICATI STAMPA JUMPING dal Menu Stampa. Anche dai File PDF è possibile con il mouse del vostro Computer, selezionare il testo e con la funzione copia e incolla trasferire il contenuto del testo su vostro editor di testo preferito. Buon lavoro.

 

 

 

SPETTACOLI EQUESTRI ITALIAN EQUESTRIAN ARTIST

Cavalli a Roma è anche uno spettacolo dal vivo e il divertimento e la cultura equestre saranno protagoniste ogni pomeriggio al termine delle competizioni sportive con l’Associazione Italian Equestrian Artist che presenta un programma di animazioni equestri completo e variato. Momenti di puro divertimento specialmente per i bambini.

 
SPETTACOLI E INCONTRI
 

Alla Fiera di Roma si potrà ammirare al lavoro il pluri-campione Italiano di dressage Andrea Giovannini. Si potrà, inoltre, assistere alle acrobazie di cavalieri spericolati come Alessandro Conte, Andrea Galuppi e Loretta Minollini. Portatori dei valori della nostra tradizione, due gruppi di butteri si esibiranno nel lavoro con il bestiame.

Stupiranno i Cavalieri Spagnoli in Alta Scuola e in Doma Vaquera, Mario De Carolis sempre in Alta Scuola e gli Arcieri a cavallo con esibizioni di tiro con l'arco al galoppo.

In programma due esibizioni di lavoro in libertà con Roberto Concezzi e Alessandro Conte. Esibizioni di Doma Naturale con l'istruttore Parelli Franco Giani.

Incontri speciali con i simpatici cugini del cavallo, ovvero i muli accompagnati da Enrico Scolari e dall'associazione Muli Montati. Non mancheranno i ponies e anche la famosa Marietta, l'asinella un po’ pigra amica dei bambini.

A Cavalli a Roma campi gara di ultima generazione

Fondi in sabbia silicea e tessuto non tessuto per garantire elasticità e sicurezza. Proseguono a pieno ritmo i preparativi per l’edizione 2018 di Cavalli a Roma, il salone dell’equitazione e dell’ippica che riunirà attorno al mondo cavallo tutti gli appassionati dal 16 al 18 febbraio alla nuova Fiera di Roma.


Intanto il comitato organizzatore è al lavoro per allestire i campi di gara in cui salteranno i binomi iscritti ai concorsi internazionali.

Grande attenzione al benessere dei cavalli e agli standard richiesti dalla FEI per i terreni di gara, realizzati dalla stessa ditta che prepara il campo per la tappa italiana del Global Champions Tour allo Stadio dei Marmi.

Ultima generazione relativamente alle tecnologie impiegate, con un fondo in sabbia silicea e tessuto non tessuto, per garantire la massima sicurezza ed elasticità, a cavalli e cavalieri che avranno la possibilità di saltare a proprio agio a Roma.

I lavori relativi alla sistemazione del fondo di gara sono seguiti da vicino dall’Event director Cesare Croce, che vanta un'esperienza ultraventennale nella progettazione di questo tipo di terreni (vedi anche WEG 1998) e saranno garantiti grazie all’esperienza dello chef de piste Uliano Vezzani, che si occuperà di dirigere le coreografie in campo e di disegnare i tracciati affrontati da cavalieri e amazzoni durante i due internazionali in programma a Roma.

Working Cow Horse, Adrenalina ... spettacolare Sport.

L’affascinante disciplina del Cow Horse, la più completa tra quelle facenti parte del panorama western, sarà presente a Roma Cavalli, e sarà certamente una delle attrazioni di maggiore interesse della variegata fiera equestre. Ma cosa è il CoW Horse? 

Si tratta di una disciplina composta da diverse prove, in cui cavallo e cavaliere devono cimentarsi, e che rappresentano quello che è l’effettivo lavoro dei cowboys e dei loro destrieri nei ranch americani, dove questa disciplina è nata. A Roma, il Cow Horse sarà presente grazie ad ERCHA, European Reined Cow Horse Association, l’associazione sportiva che da quasi 20 anni si occupa dello sviluppo e diffusione di questa disciplina in tutta Europa, grazie ad organizzazione di show, gare ed eventi, in tutto il Vecchio Continente, in location adatte ad ospitare queste affascinanti competizioni, caratterizzate da grande azione, adrenalina, e tecnica.

L’associazione, nata nel 2000, grazie alla passione e all’interessamento di alcuni professionisti del settore, tra cui ricordiamo Markus Schopfer (attualmente Presidente in Carica), Maurizio Di Simone , Mauro Taccia (entrambi Consiglieri dell’associazione), Leonardo Arcese, ed alcuni altri, ha coltivato la diffusione del cow horse in tutta Europa, registrando un notevole incremento nel numero dei membri e dei partecipanti agli show, garantendo spettacolo, grande tecnica, e sicurezza nelle manifestazioni.

Nella competizione di Working cow horse, conosciuto anche come reined cow horse, il binomio composto da cavallo e cavaliere deve affrontare due prove: una di addestramento, il Rein WORK, e una di lavoro, il Fence Work (o Boxing, per le categorie dei neofiti meno esperti).

Nel Rein Work, il cavallo viene guidato in un ‘pattern’, ossia una serie di manovre, dove il cavallo esprime le proprie attitudini atletiche e di responsività al cavaliere, che deve essere eseguito con accuratezza e precisione.

Nel Fence Work, la parte più dinamica della gara, il binomio deve affrontare e lavorare un singolo vitello dentro l’arena, facendogli compiere alcune figure obbligatorie, tra cui girate e cerchi, senza incorrere in penalità.

Le gare ERCHA a Roma Cavalli rappresentano la prima tappa del Campionato Ercha 2018, interamente approvato dalla casa madre americana National Reined Cow Horse Assoctiation (NRCHA), e si svolgeranno secondo il programma allegato: 

CONFERENZA STAMPA 06.02.2018


Chiedimi di mostrarti poesia in movimento e ti mostrerò un cavallo”. Ci ha pensato il presidente del Coni Giovanni Malagò, nel suo messaggio di saluto inviato in occasione della conferenza stampa di presentazione di “Cavalli a Roma. 

Puro Divertimento”, a scegliere la frase giusta per riassumere la missione dell’evento che si terrà alla Fiera di Roma dal 16 al 18 febbraio 2018. La frase è del drammaturgo inglese Benjamin Jonson e, oltre a ricordare la bellezza di questo animale, sottolinea la sua centralità in qualunque attività sportiva a lui legata. Ne hanno parlato al Grand Hotel Flora Marriot gli organizzatori e gli ospiti speciali dell’evento romano, che punta a diventare un appuntamento di rilievo internazionale.

A presentare la conferenza e a coordinare gli interventi ci hanno i giornalisti Simona Rolandi, volto di Rai Sport e Rolando Luzi, conduttore di molte trasmissione televisive dedicate ai cavalli.

“Ho visto qualche giorno fa il super bowl -  ha raccontato l’On Roberto Bernardelli, presidente della società organizzatrice di Cavalli a Roma 2018 AD Maiora IR - dove alla spettacolarità dello sport si affianca altro, eleganza. Mi piacerebbe che si prendesse spunto per coniugare gli sport a cavallo con il grande spettacolo. Il mio auspicio è che anche a Roma, come accade a Verona in occasione di Fiera Cavalli, tutti gli alberghi siano pieni per questo evento”.

Alla conferenza c’era l’ Ing Pietro Piccinetti, AD Fiera di Roma: “Sono stato chiamato per rilanciare questo ente – ha spiegato - Le fiere sono uno strumento essenziale per l’economia. Roma non poteva non avere una fiera importante e i cavalli fanno parte della storia di questo territorio”.

Anche Riccardo Viola, Presidente  del Coni Lazio, ha sottolineato nel suo intervento come questa iniziativa possa essere un meraviglioso volano per promuovere lo sport nella Capitale.

“Sono emozionato – ha esordito Marco di Paola, Presidente Nazionale FISE - su questo evento c’è un patos particolare, temevo di perderlo. Invece, grazie soprattutto agli organizzatori, Irene Castelli e Roberto Bernardelli, tutto è pronto. Quello che vedremo è già un grandissimo successo ed è solo una parte di quello che avverrà nelle prossime edizioni”. “Cavalli a Roma è un progetto – prosegue Marco di Paola - in cui la federazione crede molto. Un’occasione per promuovere gli sport del cavallo a 360 gradi”.

Show director di Cavalli a Roma è l’Ing Cesare Croce : “Mi piacciono le sfide – ha raccontato -  Per questo ho accettato anche se il tempo a disposizione era poco. Dobbiamo fare in modo che gli eventi in Italia si moltiplichino e diventino più importanti a livello internazionale. È stata una sfida per tutte le discipline”.

Al taglio del nastro, che ci sarà venerdì 16 alle ore 11, in sella a uno splendido frisone ci sarà anche l’attore Maurizio Mattioli, grande appassionato di cavalli: “Io non concepisco che si possa vivere senza avere un cavallo – ha detto in conferenza stampa -  Nella mia vita ci sono sempre stati tanti cavalli e non potrei fare a meno di loro”. Hanno potato il loro saluto in conferenza altri due testimonial che saranno presenti alla Fiera di Roma: l’ex calciatore Paolo Negro, capitano della Nazionale Equitazione Sport&Salute, che sostiene la ricerca sul morbo di Crohn del Policlinico Gemelli, e Filppo Bologni giovane cavaliere dell’Arma dei Carabinieri, star dei social oltre che dell’equitazione.

 

 

CAVALLI A ROMA

PRESS OFFICE MANAGER

Francesca Romana Nucci

F&R COMMUNICATION SRLS

TEAM:

FRANCESCA DELLA GIOVAMPAOLA Event Communications

DANIELA CURZI CSI Internazionale Salto ostacoli.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Salone del Cavallo Iberico – Padiglione 5 – Cavalli a Roma 2018


Dal felice intuito di cavalieri ed imprenditori illuminati, nasce qualche anno fa la collaborazione tra Fiera Cavalli a Roma ed il Salone del Cavallo Iberico. Oramai una realtà importante in tutta Italia, propone un’edizione 2018 carica di iniziative ed eventi: Equitazione Classica, Alta Scuola, Arte Eleganza, Doma Vaquera, queste le quattro discipline che prenderanno il via ufficiale per il Campionato Italiano 2018.

Tappa valevole per la Finale delle Finali a Verona Fiera Cavalli, spettacoli, esibizioni, Gran Gala serale nei giorni 16 e 17 per il “Cavallo dei Re”, il padiglione 5 vivrà di emozioni, musica, flamenco, ballerine, sana competitività e sfide; ecco lo scenario, la compagnia, la favolosa e magica atmosfera iberica.

Padrone di casa AAEE Italia, Associazione di Alta Escuela Espanola Italia, la sola Associazione in Italia ad avere l’ufficialità agonistica ed il riconoscimento del C.O.N.I.

Ospite l’UAIPRE, Unificazioni Associazioni Italiane Pura Raza Espanola, detentore per l’Italia del Libro Genealogico del PRE ed ancora allevamenti, scuderie ed artisti. Presso lo stand AAEE Italia accoglienza, informazioni, possibilità di associarsi, acquistare gadgets, divise, abbigliamento firmato AAEE. Ed ancora ospite la mostra della pittrice Carlotta Ghisolfi con la sua esposizione di quadri equestri, uno dei quali andrà in premio a podio.

Appuntamento a Roma tutti, ma proprio tutti, dai lontani ai curiosi ed ai neofiti, dagli appassionati ai “malati” di Spagna, dagli amatori ai Cavalieri ed agli amici, lo scopo è da sempre quello di promuovere etica e correttezza in gare ufficiali di Federazione e divulgare discipline equestri uniche e meravigliose. Opportunità da non perdere, confronto e misurazione in un’occasione irripetibile, il debutto dell’anno è qui.

Nuovamente a Roma Barrel Racing

e Pole Bending targato NBHA Italia, durante la nuova edizione dedicata alla fiera dei cavalli che andrà in scena nella capitale sarà possibile assistere alle nostre gare all’interno del Padiglione 7, nelle giornate di Sabato 17 e Domenica 18 dalle ore 10:00 .

Il programma del Barrel Italiano si arricchisce con questo ulteriore evento grazie all’accordo siglato nuovamente tra NBHA Italia e Admaiora, in programma un Regional Special Edition con 10.000€ di montepremi dedicati alle sole categorie Open diviso sulle due giornate di gara, inoltre entrambi i GO saranno validi come tappe regionali per il Distretto Lazio, oltre che per la TOP 20 e TOP 10 classifiche che a fine anno potrebbero determinare una qualifica per partecipare all’edizione di Fieracavalli Verona 2018.

Che dire ci sono tutti i presupposti per un grande Show di inizio stagione, in una location splendida e sicuramente con grande spettacolo visto che sono attesi binomi di altissima qualità, come non citare la giovane Desirè Berardi e la sua Nebbia già campionessa Europea in carica di Pole Bending e Campionessa Italiana Junior, o Federico Tanzi vincitore del Futurity 2017, solo pochi dei numerosi nomi di grandi cavalieri che prenderanno parte a questa manifestazione Roma Cavalli.

Quindi vi aspettiamo tutti al padiglione 7, inoltre risultati, immagini e video di tutti i vincitori e momenti migliori, sulla pagina Facebook NBHA Italy. Ora tutti a ROMA!

  • 2018 - EVENTO PATROCINATO DA
     


  • 2018 MEDIA PARTNER
     
  • 2018 - PARTNER TECNICI