SPORT  CAVALLI & PONY
15 - 16 - 17 Febbraio 2019
 

   

 

SALTO OSTACOLI INTERNAZIONALE A CESARE CROCE E ULIANO VEZZANI LE REDINI DELL’INTERNAZIONALE

L’edizione 2018 di “Cavalli a Roma” fissa in data 15/18 febbraio un doppio appuntamento con il salto ostacoli internazionale: in campo 350 cavalli. Due i concorsi ippici (CSI1* e CSI2*), tre i giorni di gara, per un totale di 19 categorie dotate di un montepremi complessivo che supera i 61.000 euro.

Un programma che trova i suoi momenti clou nella giornata di sabato con la Sei Barriere - qualificante per l’analoga categoria dello CSIO di Piazza di Siena - e domenica con il Gran Premio misurato su 1 metro 45, valido per la Ranking List FEI. Il “regista” in campo è Uliano Vezzani, FEI Course Designer Level 4 che con il titolo di “Official” è abilitato, insieme a pochi altri colleghi nel mondo, alla costruzione dei percorsi nei Giochi Olimpici, Campionati del Mondo e Finali di Coppa del Mondo.

L’Italia vanta tre top events a sua firma: la Coppa del Mondo di Verona, lo CSIO Roma di Piazza di Siena e il Longines Global Champions Tour Roma. Nel mondo, Vezzani è definito “The Master”. Non a caso è stato chiamato a disegnare i percorsi più prestigiosi in ben 31 paesi del mondo fino ad essere compreso - insieme al belga Luc Musette e allo spagnolo Santiago Varela - nella rosa degli chef de piste che la Federazione equestre internazionale ha proposto al CIO per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

“Questa è per me la seconda edizione di Cavalli a Roma - ha dichiarato Uliano Vezzani - e sono entusiasta di poter contribuire alla realizzazione di un evento che, per calendarizzazione e tipologia di sede, garantisce, dal punto di vista programmatico, logistico e strutturale, un appuntamento agonistico utile ai nostri azzurri e un’occasione unica per attirare il grande pubblico verso il nostro splendido sport. Si tratta di un concorso che promette di crescere prepotentemente aumentando le sue stelle. La qualità della location e dei suoi padiglioni, le dimensioni del campo e delle tribune: tutto il contesto può ambire a un internazionale 5 stelle”.

I due concorsi internazionali di salto ostacoli sono affidati quest’anno alla direzione tecnica dell’Ing. Cesare Croce, già presidente FISE dal 1996 al 2008 - nero su bianco, la carica presidenziale più longeva in assoluto nella storia della Federazione - e attualmente responsabile e selezionatore del dipartimento FISE dressage.

“Ho accolto con grande entusiasmo l’incarico di “show director” a Fiera di Roma - ha dichiarato Croce - perché vivo questa esperienza con un rinnovato entusiasmo, che mi riporta al periodo in cui l’Italia era il polo principale dell’Equitazione Internazionale, con l’organizzazione degli eventi più importanti FEI del mondo sportivo.

Giochi del Mediterraneo a Bari, WEG a Roma, Finale di Coppa del Mondo a Milano, Campionati d’Europa di Salto Ostacoli a S. Patrignano, Campionato d’ Europa di Dressage a Torino, Campionato del Mondo Reining a Manerbio, Finale CSIO Samsung, Campionato d’Europa di Attacchi, Endurance, Pony e Completo a Roma sono solo alcuni degli eventi che hanno caratterizzato il periodo della mia presidenza, dando credibilità e prestigio alla nostra Federazione.

Mi sono sempre piaciute le sfide per cui ho risposto positivamente alla proposta del Comitato Organizzatore, diretto con grande entusiasmo e competenza da Irene Castelli, per cercare di essere ancora utile allo Sport Italiano”.

Cosa si aspetta da questa prima edizione con un occhio sul futuro e quale importanza riveste un concorso ippico in ambito fieristico per gli sportivi e per il grande pubblico? “Fiera di Roma è una opportunità straordinaria per cercare di unire tutte le componenti degli sport equestri di ogni Ente, Disciplina e Livello, ma soprattutto una occasione unica per mettere al centro dell’attenzione del pubblico e della comunicazione il cavallo. Si vengono così a creare anche opportunità straordinarie per avvicinare i più giovani, coinvolgendoli per sempre in una passione per un “amico” che non ha eguali ed in uno sport da praticare a qualsiasi età.

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici sono convinto che le infrastrutture coperte di Fiera di Roma non temano confronti nel nostro Paese, per cui non ci sono limiti alla crescita esponenziale di questo evento sino ad ipotizzare un Concorso Internazionale Cinque Stelle ed un Evento Fieristico a livello europeo, da affiancare all’altro gioiello indoor rappresentato da Fieracavalli a Verona, completando così il panorama equestre con gli outdoor di vertice rappresentanti dallo CSIO di Roma a Piazza di Siena e dal Longines Global Champions Tour al Foro Italico.

Parola d’ordine, “sinergia”. “La FISE ed il Presidente Di Paola - ha aggiunto Cesare Croce - hanno dato e daranno tutto il supporto necessario per fare di questa iniziativa negli anni, un grande successo. Il Consiglio ed il Presidente Nepi del Comitato Lazio hanno garantito la collaborazione alla fase organizzativa nella consapevolezza che Cavalli a Roma è una occasione unica anche per la promozione sul territorio.

Spero che anche tutte le altre Istituzioni Pubbliche e Private comprendano e contribuiscano in modo concreto al successo e consolidamento nel tempo, in modo che la manifestazione si consolidi e si trasformi in un appuntamento classico del calendario multidisciplinare internazionale”.

 

ATTENZIONE:
File nel Formato Adobe PDF possono essere scaricati dalla sezione COMUNICATI STAMPA JUMPING dal Menu Stampa. Anche dai File PDF è possibile con il mouse del vostro Computer, selezionare il testo e con la funzione copia e incolla trasferire il contenuto del testo su vostro editor di testo preferito. Buon lavoro.

 

 

  • 2018 - EVENTO PATROCINATO DA
     


  • 2018 MEDIA PARTNER
     
  • 2018 - PARTNER TECNICI